31 marzo 2012

Il Tatà in Ceramica di impresaVda per il Miglior Ristorante e la Miglior Trattoria valdostane del 2011

Il premio per il ristorante Ad Gallias di Bard
Con un increscioso ritardo di cui fa il mea culpa, mea maxima culpa l'autore di questo blog  (ma ImpresaVda è un hobby non un lavoro a tempo pieno) sono finalmente pronti i premi per il miglior ristorante e la miglior trattoria del 2011.

Tuttavia l'attesa come vedi dalle foto è destinata ad essere premiata. Per l'Ad Gallias di Bard e il Baita Ermitage di Courmayeur, in accordo con il mio super-consulente Andrea Nicola, ho deciso di fare le cose un po' più in grande. Non me ne vogliano i titolari de Le Grenier di Saint-Vincent, vincitori dell'edizione 2010, che hanno dovuto accontentarsi del Forchettone di ImpresaVda. Il valore simbolico della vittoria resta sempre. E se saranno in corsa anche in una delle prossime edizioni potranno rifarsi.

Il premio per la Trattoria Baita Ermitage di Courmayeur
Del resto dovendo premiare un locale abbiamo pensato a qualcosa che fosse anche gradevole da esporre, inducendo magari la curiosità della clientela, e la scelta è caduta sui bellissimi Stambecchi tatà (il simbolo di ImpresaVda) di ceramica di Bonomi della Ceramica Derby di Villeneuve. Il viola è il colore con cui d'ora in poi premieremo i ristoranti e il rosso sarà appannaggio delle trattorie. Ci tengo a sottolineare la grande disponibilità del titolare e la estrema elasticità dell'azienda, in grado di operare anche su piccoli numeri e con tempi rapidissimi.

Faccia a faccia Regione - Mondo del Credito: hai qualche Suggerimento da dare?

Il Presidente della Regione Augusto Rollandin ha incontrato ieri, venerdì 30 marzo, i confidi e le banche per un’analisi sulle problematiche legate all’erogazione del credito in Valle d’Aosta. L’incontro, nato dalla risoluzione consiliare, sottoscritta dai consiglieri Alberto Zucchi, Francesco Salzone, Claudio Lavoyer e Diego Empereur e approvata a maggioranza dal Consiglio regionale il 22 marzo scorso, ha portato ad un analisi condivisa delle difficoltà generatesi, a partire dalla seconda metà del 2011, in seguito alla crisi che sta attraversando il mondo economico e finanziario e che si riflettono in problemi di accesso al credito e di tassi di interesse elevati.

La riunione, che ha quindi permesso di fare il punto della situazione, è terminata con una sollecitazione del Presidente Rollandin a tutti gli attori coinvolti, affinché si adoperino per trovare meccanismi idonei a far ripartire il sistema delle piccole e medie imprese valdostane, convocando già una prossima riunione, nelle prossime settimane, alla quale sono già stati invitati dalla Regione i rappresentanti della Cassa Depositi e Prestiti.

Se sei un imprenditore perchè non provi a dare qualche suggerimento? Di cosa ci sarebbe più bisogno in questo momento?

Delibere di Giunta: Segnalazioni per le Aziende (146): Contributi alle Imprese

PRESIDENZA DELLA REGIONE
Nuova organizzazione dirigenziale
E’ stata approvata la nuova strutturazione dell’organizzazione dirigenziale dell’Amministrazione regionale, con i relativi incarichi di nomina.
AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI
Contributo Fondazione Paradiso
E’ stato approvato il contributo, per l’anno 2012, alla Fondazione Gran Paradiso-Grand Paradis quale concorso alle spese per il funzionamento. L’importo è di 450 mila euro.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Contributi alle imprese
E’ stata approvata la concessione di contributi per un totale di oltre 37 mila euro, a seguito di istruttoria valutativa, a favore di beneficiari nell’ambito della normativa sulle nuove disposizioni in materia di interventi regionali per la promozione dell’uso razionale dell’energia. Sempre riguardo alla legge numero 3 del 2006 sono stati concessi, a seguito di istruttoria automatica, contributi per un totale di oltre 185 mila 500 euro a favore di 78 domande. Un contributo di 30 mila euro è stato invece concesso alla società cooperativa Atomo Service di Aosta per il finanziamento di un progetto di sviluppo aziendale.
BILANCIO FINANZE E PATRIMONIO
Cessione terreni per il rinnovo del complesso funiviario di Punta helbronner
Con l’incarico notarile per l’atto di cessione gratuita a favore della Regione dei terreni di proprietà del Comune di Courmayeur, proseguono le fasi dell’accordo di programma tra l’Amministrazione regionale, il Comune e le funivie Monte Bianco per il rinnovo del complesso funiviario di Punta Helbronner.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI

Contributi gestori campi da golf
Sono stati concessi i contributi, per l’anno 2012, ai gestori dei campi di golf per le spese destinate al ripristino funzionale di inizio stagione e alla manutenzione straordinaria. L’impegno di spesa è di oltre 230 mila euro. 

Che cosa sta succedendo ad AirVallée?

Aurelio Marguerettaz, assessore regionale al Turismo, è preoccupato per il nuovo assetto azionario di Airvallée. Un articolo del Fatto Quotidiano disegna scenari davvero poco chiari sul futuro della società. L'imprenditore Michele Costantino smentisce. Per saperne di più leggi qui.

Dalla classe G all'Idrogeno: la prima Casa a Consumo Zero

L'attuale stato dell'edificio. I lavori inizieranno nel corso del 2012
La Valle d’Aosta sogna un futuro green in cui rifugi e alpeggi alpini siano completamente a consumo zero. A dare concretezza ad una simile speranza l’annuncio nei giorni scorsi che sorgerà proprio nella piccola regione autonoma ai piedi delle Alpi la prima casa italiana a passare dalla classe G (una caldaia a nafta) all’idrogeno. Il progetto dimostrativo dell’architetto Mattia Caliano e dell’Ingegnere Davide Santomassimo è stato premiato con un finanziamento di circa 160.000 euro, messo a disposizione dall'Assessorato alle attività produttive, guidato da Ennio Pastoret, in base alla legge regionale 3 del 2006. Il resto del post puoi leggerlo sul sito del Sole 24 Ore.

30 marzo 2012

Ristrutturare in Valle d'Aosta: i Consigli di Casa 24 Plus

Mutui a tasso agevolato, contributi per i tetti in lose e per l’uso razionale dell’energia (isolamento edifici e serramenti). E’ questo il panel di incentivi messi a disposizione dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta di cui beneficiano i proprietari che vogliono ristrutturare abitazioni situate in centri storici o ritenute di interesse artistico o ambientale in modo da riqualificare il patrimonio edilizio della piccola regione autonoma.
Il resto del post lo trovi sul sito del Sole 24 Ore



29 marzo 2012

Gli Aperitivi di Turismok


TurismOK, azienda specializzata in consulenza e marketing per il turismo, ha pensato un modo giovane, informale e conviviale per parlare di turismo: gli aperitivi!

Gli incontri si svolgeranno presso la sala corsi di TurismOK in orario pre serale (18) e saranno allietati da un buffet, presentato per l’occasione  da “Erbavoglio”, una nuova azienda  che fa rivivere uno dei punti di ritrovo storici degli amanti del formaggio in Aosta.

11 Aprile: Facebook Strategy per hotel e imprese turistiche
18 Aprile: Legislazione e diritto del turismo

Aperto ai soli operatori del settore turistico. La partecipazione è libera e gratuita ma visti i posti limitati è gradita gentile conferma inviando una e-mail o telefonando allo 0165/548879.

A me sembra un'iniziativa interessante. E tu che cosa ne pensi?

L'educazione al Risparmio Torna nelle scuole valdostane con Ing Direct

Il kit didattico
Torna, a partire da marzo e per tutto l’anno scolastico, nelle scuole primarie della Valle d'Aosta (precisamente in sei istituti: tre del capoluogo, uno a Verrès, uno a Saint-Nicolas e uno a Charvensod ) “Coltiva il tuo sogno”, il progetto ludico-didattico promosso da ING DIRECT, la banca diretta leader in Italia, dedicato a tutti i bambini delle scuole elementari e ai loro insegnanti con l’obiettivo di far riflettere i più piccoli su quanto sia importante impegnarsi per realizzare i propri progetti, ottimizzando al meglio le risorse a disposizione. L’iniziativa si propone di educare i bambini ad assumere un ruolo propositivo nei confronti del risparmio, inteso in termini generali, riducendo al minimo gli sprechi.

Il progetto, giunto alla quarta edizione, sviluppa un percorso interattivo che evidenzia il valore positivo della progettualità e del risparmio come mezzo per raggiungere i propri sogni. Per supportare gli insegnanti e gli alunni in questo percorso
ING DIRECT offre un kit gratuito - le scuole possono farne richiesta telefonando al numero verde 800.42.40.88 o visitando il sito - che illustra l’importanza di compiere scelte consapevoli in vista di un obiettivo prefissato e, attraverso la metafora del seme, insegna il valore del risparmio progettuale a 360°, non solo quindi di denaro, ma anche di altre preziose risorse come l’ambiente e il tempo.
All’iniziativa è inoltre legato un concorso, I Narrastorie di risparmio, attraverso cui le classi avranno modo di contribuire a ING Chances for Children, l’iniziativa benefica promossa da ING insieme a UNICEF per abbattere gli ostacoli alla scolarizzazione in Etiopia, India e Zambia. Per ogni classe partecipante ING DIRECT verserà al progetto 30 euro, l’importo necessario per offrire la possibilità a un bambino dei tre paesi coinvolti di frequentare un anno di scuola primaria. Grazie alle passate edizioni oltre 2.100 bambini hanno potuto frequentare la scuola per un anno.

Rinnovato quest’anno il sito, arricchito con nuovi approfondimenti, giochi educativi e soprattutto della funzione NavigaBimbo, il primo safe browser scaricabile gratuitamente che consente di far navigare i più piccoli online in totale sicurezza permettendo ai genitori di individuare i siti accessibili al bambino e di definire un tempo di connessione.
«Siamo lieti di poter proporre nuovamente l’iniziativa - spiega Sergio Rossi, Direttore Marketing e Comunicazione di ING DIRECT Italia - non solo per il successo avuto nelle precedenti edizioni, ma soprattutto perché ING DIRECT crede che questi progetti siano utili per accrescere la cultura del risparmio in generale, elemento imprescindibile per poter costruire il proprio futuro. Il numero degli istituti coinvolti - continua Rossi - cresce un’edizione dopo l’altra e per questo cerchiamo ogni anno di proporre novità e spunti che permettano ai bambini di vivere un’esperienza concreta e, con l’aiuto e il supporto di genitori e insegnanti, di riflettere sul valore delle risorse a disposizione in modo divertente e coinvolgente».

A proposito di ING Direct
ING DIRECT è la banca diretta - attiva principalmente via internet e telefono - più grande a livello internazionale con 24  milioni di clienti e 400 miliardi di euro raccolti. Fa parte dell’olandese ING, uno dei principali Gruppi bancari e assicurativi al mondo oggi presente in 40 Paesi con 105.000 dipendenti e 85 milioni di clienti. La mission di ING DIRECT è quella di  offrire prodotti retail semplici e alle migliori condizioni economiche offerte dal mercato.
In Italia ING DIRECT è presente dal 2001 e offre oggi 5 linee di prodotti: l’ormai notissimo Conto Arancio, il conto di deposito a costo zero per remunerare la liquidità del conto corrente; i Mutui Arancio, mutui a zero spese per l’acquisto, la sostituzione e il rifinanziamento; gli Investimenti Arancio, i primi fondi low cost;  il Conto Corrente Arancio e, ultimi arrivati, i PCT Arancio.
Grazie al suo modello di business innovativo, fondato sulla semplicità e sulla logica del low cost, ING DIRECT Italia ha raggiunto risultati eccezionali: prima banca online, settima banca per raccolta diretta da clientela privata, oltre 1.200.000 clienti, 23 miliardi di euro di volume di attività e una notorietà di marchio del 94%.

28 marzo 2012

Mobilità Green per gli Operatori Economici della Gran Paradis

Fondation Grand Paradis e i comuni della Comunità Montana Grand-Paradis promuovono la diffusione di biciclette elettriche a pedalata assistita nell’ambito del progetto “ITER_Imaginez un Transport Efficace et Responsable” offrendo a tutti gli operatori economici del territorio dell’Espace Grand Paradis l’opportunità di ricevere gratuitamente una bicicletta elettrica a pedalata assistita a fronte dell’impegno ad acquistarne una seconda.

Per i soggetti interessati sarà possibile provare la bicicletta elettrica ad Aymavilles, presso la sede di Fondation Grand Paradis che ospita il punto informativo sul Parco Nazionale GranParadiso, i prossimi 3 e 10 aprile, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Le biciclette, sufficienti a compiere senza sforzo le pendenze che caratterizzano il territorio, sono dotate di batterie al litio da 37 Volt ed equipaggiate di cambio a 3 velocità al mozzo. L’incentivo all’utilizzo di mezzi a impatto zero costituisce un’importante risposta alla crescente richiesta di una mobilità sostenibile e permette a turisti e residenti di fruire del nostro territorio, nel pieno rispetto delle sue peculiarità naturalistiche e culturali.

L’azione rientra negli obiettivi del progetto “ITER", il cui capofila è il Dipartimento Trasporti della Regione Autonoma Valle d’Aosta, che mirano a rendere i servizi di trasporto pubblico efficaci e di qualità anche nelle aree di montagna e a promuovere la crescita graduale di comportamenti responsabili in relazione alle esigenze di mobilità personale. Il progetto è finanziato dal programma europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia (Alcotra 2007/2013).

Per informazioni su caratteristiche e fornitura delle biciclette elettriche è possibile contattare Fondation Grand Paradis telefonando al numero 0165-749264 o inviando una mail a info@grand-paradis.it

27 marzo 2012

Scatta lo jambon

Il Comitato per la Promozione e la Valorizzazione del VdA Jambon de Bosses DOP, lancia un concorso fotografico che ha come obiettivo l’individuazione del fotografo che realizzerà un servizio fotografico sul Vda Jambon de Bosses Dop. Una simpatica iniziativa promozionale che coinvolge anche i social network
Scatta lo Jambon” è un concorso fotografico aperto ai cittadini italiani appassionati di fotografia che accettano la sfida lanciata dal Comitato e, mettendo a disposizione il loro entusiasmo e senso artistico, nonché l’esperienza e la tecnica, si cimentano nel cogliere l’anima di questa Dop valdostana d’eccellenza ovvero l’unicità, il legame col territorio, l’artigianalità, la piccolissima produzione, il rispetto della tradizione.
Il regolamento completo può essere scaricato dal sito , dalla Facebook Fanpage di PromozioneJdB, dal sito del Comune di Saint Rhémy en Bosses.
I membri della giuria hanno competenze tecniche decisamente diversificate:
-  Edi Avoyer, Comitato per VdA Jambon de Bosses Dop, Presidente
- Corrado Jordan, Sindaco Saint Rhémy en Bosses
-  Paolo Pagani, Fotografo
-  Bruno Fegatelli, Produzione VdA Jambon de Bosses Dop
-  Sara Clerici, Giornalista
La giuria procederà alla selezione di dieci finalisti e quindi ai primi tre classificati.
L'autore della fotografia prima classificata riceverà, oltre al premio quale vincitore del Concorso, anche l'incarico di realizzare un servizio fotografico remunerato sul Vda Jambon de Bosses DOP.
Scatta lo Jambon” non è però solo un concorso, sarà anche una mostra e un catalogo digitale. Tutte le fotografie finaliste e una selezione delle fotografie del Servizio fotografico effettivamente realizzato, integrate dalle note biografiche degli autori, verranno raccolte in un catalogo digitale. Il Concorso apre i battenti il 10 aprile e li chiude il 10 luglio. La Mostra fotografica verrà allestita al Castello di Bosses successivamente alla conclusione del concorso.

26 marzo 2012

Vinitaly: Medaglia di Cangrande a Mario Dalbard

E’ stata assegnata quest’anno a Mario Dalbard, presidente delle Caves Coopératives de Donnas, la Medaglia di Cangrande ai Benemeriti della viticoltura italiana per la Valle d’Aosta, riconoscimento che premia coloro che, uno per ogni regione, si sono distinti per aver saputo promuovere e valorizzare la cultura vitivinicola. Dalbard - aggiungo io - è davvero una bella persona e si merita questo premio.  La Medaglia per la Valle d’Aosta è stata consegnata su segnalazione dell’Assessore all’agricoltura e risorse naturali Giuseppe Isabellon.

La cerimonia si è svolta ieri, domenica 25 marzo, nell’ambito dell’inaugurazione di Vinitaly, il grande evento vitivinicolo in programma a Verona fino al prossimo mercoledì. Quest’anno figurava tra i Benemeriti, riconoscimento istituito nel 1973, anche il Ministro delle Politiche agricole Mario Catania, che era presente alla cerimonia.

Mario Dalbard, classe 1949, residente a Donnas, è da lungo tempo impegnato nel settore vitivinicolo: già a 14 anni entra a far parte del Comitato per la festa dell’uva di Donnas e negli anni 1968/71 collabora, all’interno del Comitato, alla costituzione della Cooperativa e alla richiesta della “Doc Donnaz”. Nel 1973 viene eletto nel Consiglio di amministrazione delle Caves Coopératives de Donnas nel quale, dopo diversi mandati come vicepresidente, dal 2004 ricopre la carica di presidente. Dagli anni 70 fa parte del Comitato di coordinamento della viticoltura valdostana, divenendone successivamente presidente. Ha partecipato, nel 2004, alla costituzione dell’Associazione Route des Vins, della quale è presidente. Ha fatto parte per diversi mandati del Consiglio di amministrazione del CERVIM e attualmente ne è revisore dei conti. E’ anche componente del Consiglio di amministrazione della Fédération des Coopératives Valdôtaines, in rappresentanza delle cooperative vinicole.

25 marzo 2012

Fare i conti con la Famiglia

«Fare i conti con la famiglia». L’invito può apparire minaccioso, ma in realtà sottintende un insopprimibile desiderio di maggiore equità. Ormai da decenni il fisco italiano (a differenza di altre realtà europee) ignora la famiglia. È noto, infatti, che nel sistema fiscale italiano il variare dell’aliquota è determinato esclusivamente dal reddito percepito e non anche dal numero dei familiari a carico. Un sistema fiscale equo deve invece tenere in debito conto che chi ha figli da mantenere non può pagare la stessa entità di tasse, a parità di reddito, di chi figli non ne ha.

In questa logica il Forum delle Associazioni Familiari della Valle d’Aosta, l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose, con il patrocinio del Comune di Saint-Christophe organizza per domani, lunedì 26 marzo, a partire dalle 9, “Fare i conti con la famiglia”, una giornata di approfondimento aperta al pubblico, a beneficio di quanti, politici, amministratori, operatori del settore, famiglie e persone interessate, intendano conoscere «Fattore famiglia», una proposta che il Forum Nazionale ha presentato al governo «riscuotendo – si legge in una nota diffusa dal Forum - l’attenzione dei ministri, quale misura strutturale e non a “spot”, che si presta ad una applicazione equa, graduale e flessibile, in grado, proprio in periodo di crisi, di dare slancio ad una ripresa dei consumi e ad un rilancio dell’economia, grazie alla diminuzione della pressione fiscale sulle famiglie».

Dell’evento ne ho scritto diffusamente negli ultimi due numeri del Corriere e domani a partire dal pomeriggio sarò presente ai lavori moderando la tavola rotonda conclusiva. Per saperne di più clicca qui.

Credo necessario ribadire la necessità di un’attenzione concreta da parte della politica nei confronti della realtà familiare a cui il Corriere dedica sempre grandi attenzioni.
Ci sono strade che si possono già percorrere e pure esempi di amministrazioni che lo hanno già fatto. Sarebbe bello fare della Valle d’Aosta un caso di attenzione alla realtà familiare da poter mostrare con orgoglio a livello nazionale. E’ possibile. Bisogna crederci e dare spazio alla dimensione dell’agire ciascuno in base alle proprie competenze e responsabilità.

24 marzo 2012

Accordo Rai-Regione sull'Innovazione Tecnologica

Lorenza Lei
Rai e Regione Autonoma Valle d’Aosta hanno siglato  ieri mattina un accordo di collaborazione che prevede la sperimentazione congiunta di applicazioni tecnologiche multipiattaforma da indirizzare anche allo sviluppo ed alla valorizzazione turistica del territorio.

Nell’ambito di questo accordo, firmato dal Direttore Generale Rai Lorenza Lei e dal Presidente della Regione Augusto Rollandin, la Rai, attraverso la Direzione Strategie Tecnologiche, e la Regione Autonoma Valle d’Aosta potranno realizzare produzioni audiovisive in formati tecnologicamente avanzati (quali il 3D, l’alta definizione 4K e l’audio multicanale) e sperimentarne la diffusione con nuovi standard. Si potranno inoltre sviluppare applicazioni multimediali di realtà aumentata ed interattività in grado di fornire informazioni geografiche, storiche, culturali, enogastronomiche ed alberghiere.

«Quelle che verranno sviluppate insieme alla Rai sono importanti innovazioni tecnologiche che, applicate ad una Regione, come la Valle d’Aosta, potranno consentire una crescita dell’impresa locale, crescita fondata sulle nuove tecnologie. Ritengo che il documento siglato oggi sia anche un modo per dare ulteriore risalto alle minoranze linguistiche» ha dichiarato il Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta, Augusto Rollandin.

«Prende avvio, con la firma di questo Accordo, una collaborazione molto importante, che conferma per il Servizio Pubblico radiotelevisivo il ruolo di leader nello sviluppo di sistemi tecnologici innovativi che possono favorire la crescita delle economie locali ed in particolare delle piccole e medie imprese regionali» ha aggiunto il Direttore Strategie Tecnologiche Rai, Luigi Rocchi.

«In Valle d'Aosta sono stati fatti i primi test sulla stereofonia per la Radio, le prime esperienze sulle tv a colori, il televideo  fino ad arrivare al recente switch off. Da sempre l'innovazione Rai ha radici forti in Valle d'Aosta» ha concluso il Direttore della Sede Rai della Valle d’Aosta, Severino Zampaglione.

Il Cervim al Vinitaly presenta Congresso e Concorso

Il Cervim (Centro di Ricerca, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione della Viticoltura di Montagna) al Vinitaly di Verona il 27 marzo presenta due eventi di particolare importanza per l'ente. Si inizia, alle 10,30, con una conferenza stampa presso la sala “vip room” nello Stand Valtellina Regione Lombardia Padiglione Centrale (Palaexpo), per presentare il IV Congresso della Viticoltura di Montagna e in forte pendenza, che si svolgerà a Lione (Francia) dal 7 al 9 novembre 2012, organizzato con la collaborazione del “Comité de Pilotage Vitivinicole del Rhône-Alpes”. Modera Guido Montaldo e saranno presenti il Prof. Osvaldo Failla e il Presidente del Cervim Dr. Roberto Gaudio. Gli esperti del settore avranno la possibilità di confrontarsi sul tema: la Viticoltura riconquista i pendii. Il congresso sarà diviso in tre sessioni di lavoro:
Sessione I: La sostenibilità della viticoltura di montagna e in forte pendenza: aspetti tecnici,
economici e ambientali.
Sessione I:I Il ruolo dei viticoltori nella gestione del territorio, nella conservazione dei paesaggi
e nella valorizzazione dei vini e dei territori.
Sessione III: Lo sviluppo tecnico per la viticoltura di montagna e in forte pendenza.

Argomento di grande attualità quello scelto dal comitato tecnico scientifico del CERVIM, presieduto da François Murisier (Vicepresidente OIV). Assieme ai membri del Comitato Tecnico Scientifico, afferma Murisier: «abbiamo pensato di dare risalto ad una situazione che si sta verificando in alcune delle zone interessate da questo tipo di viticoltura, dove, dopo un lungo periodo in cui i viticoltori abbandonavano le zone tradizionalmente vocate, per produrre in zone più pianeggianti, più accessibili alla meccanizzazione con un conseguente abbattimento dei costi di produzione, i viticultori stanno rioccupando i territori originari. Oggi, infatti, tale dinamica si è, in parte, invertita, le zone con difficoltà strutturali marcate dove troviamo la presenza di ciglioni, terrazzamenti, e in altitudine…sono sempre più rivalutate dai produttori, le motivazioni sono svariate, sicuramente il cambiamento delle esigenze dei consumatori, sempre più consapevoli e alla ricerca di un prodotto identitario e caratterizzato, ma su questo argomento e sulla sostenibilità di questa scelta ricercatori e partecipanti avranno modo di confrontarsi e dibattere al IV Congresso della Viticoltura di montagna e in forte pendenza».

Concorso internazionale dei vini di montagnaLo stesso giorno ma alle 15 presso la sala degustazioni della Regione Veneto, padiglione 4, stand D4,
si svolgerà la presentazione del Concorso internazionale dei vini di montagna giunto quest’anno alla 20° edizione e che ha come scopo la valorizzazione delle produzioni viticole che si trovano inserite nel contesto della “viticoltura eroica”. La conferenza sarà moderata da Fabio Piccoli, alla presenza di Federico Castellucci direttore generale dell’OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino) e del Presidente del Cervim Roberto Gaudio.

Questa viticoltura ha permesso il mantenimento di un ampia biodiversità, che ha dato origine ad un patrimonio vitivinicolo unico ed estremamente caratterizzato, che si completa con il forte legame territoriale, ed è soprattutto nei contesti produttivi “eroici” che tale connotazione trova la sua massima espressione. Come sostiene anche il direttore dell’OIV Castellucci: «il legame tra vino e territorio è fondamentale ed ha un effetto emozionale determinante nei ricordi delle persone, suscitando sensazioni positive nei confronti del luogo di origine».

Il concorso vede anche quest’anno la collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura e Risorse Naturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta e con l’Associazione Italiana Sommelier-sezione valdostana. Per il terzo anno consecutivo, il concorso è realizzato in collaborazione con VINEA, l’organizzazione con sede a Sierre in Svizzera, che vanta un’esperienza importante e consolidata nell’organizzazione di concorsi internazionali.

Tra le novità introdotte anche in questa edizione: dai nuovi premi speciali inseriti per la prima volta (premio attribuito al vino biologico o biodinamico che ha ottenuto il miglior punteggio, presentato in una qualsiasi delle categorie; premio attribuito al vino prodotto nelle piccole isole che ha ottenuto il miglior punteggio, presentato in una qualsiasi delle categorie) alla possibilità di promuovere e valorizzare i vini e quindi le cantine vincitrici tramite gli accordi che si stanno per concludere tra Cervim e varie organizzazioni e partner con cui verranno pianificati eventi e serate durante tutto l’arco dell’anno. Inoltre una selezione dei vincitori sarà presentata anche attraverso degustazioni al IV
Congresso internazionale della viticoltura di montagna di Lione.

Questo blog si  spesso occupato del Cervim (leggi qui).

Delibere di Giunta: Segnalazioni per le Aziende (145): 5,55 milioni all'Arev

AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI

5,55 milioni per concorsi, rassegne e mercati
Con un impegno di spesa di 5 milioni 550 mila euro, l’Esecutivo ha deliberato il programma regionale dei concorsi, delle rassegne e dei mercati concorso, per l’anno 2012, presentato dall’AREV-Association Régionale Eleveurs Valdôtains.


TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI

Corso per agente di affari
E’ stata decisa l’organizzazione di un corso professionale di preparazione all’esame di idoneità per l’attività di agente di affari in mediazione nel ramo immobiliare, che si terrà nel corso di quest’anno.

Criteri per contributi rifugi e bivacchi
Sono stati esaminati, e ora sottoposti al parere della competente Commissione consiliare, i criteri per la concessione di contributi per la realizzazione di nuovi rifugi e bivacchi alpini.

Frigerio (Casa da Gioco di Saint-Vincent): Nuovo Presidente di Federgioco

Luca Frigerio
Luca Frigerio, 42 anni, di Cantù (Como), amministratore unico di CAVA Spa, cui fanno capo il Casino di Saint Vicent e il Grand Hôtel Billia, dal 1 aprile è il nuovo presidente di Federgioco, l’associazione che riunisce le case da gioco italiane di Campione d’Italia, Saint-Vincent, Sanremo e Venezia.

Frigerio, già Vice Presidente Federgioco dal marzo 2011, succede alla presidenza di Carlo Pagan. Frigerio dal 2007 è membro del direttivo e dell’assemblea dell’associazione.

La missione di Federgioco è la tutela degli interessi generali degli Associati in campo finanziario, economico, sindacale, previdenziale, tecnico e amministrativo fiscale.

 «Intendiamo aprire Federgioco a un dialogo costruttivo con le istituzioni – annuncia Frigerio–. Il gioco ha assunto ormai una rilevanza economica e sociale che chiama gli operatori a maggiori responsabilità e però anche alla necessaria autorevolezza per collaborare con gli organi legislativi».

«I Casino nel 2011 hanno registrato 405 milioni di euro di proventi, dando lavoro a circa 3000 persone. Il settore tuttavia attraversa una fase di profonda trasformazione – continua Frigerio – pertanto occorre affrontare con lucidità e concretezza la situazione per predisporre piani strategici realistici ed efficaci». Il programma di Frigerio comprende la lotta alle ludopatie e quindi la lotta al gioco non autorizzato e il sostegno ai Casino Federgioco, soggetti a severi controlli e discipline, a salvaguardia dei giocatori e contro il riciclaggio.  

Un’attenzione particolare sarà infine posta alla tutela legale in sede europea contro la restrittiva normativa nazionale sull’antiriciclaggio rispetto ai contenuti della Direttiva europea (2005/60/CE). A livello legislativo, il programma si propone di intensificare la cooperazione con Ministeri e istituzioni del lavoro su temi cruciali quali la gestione delle organizzazioni, la sicurezza e la tutela del patrimonio, il contrasto alla criminalità, l’occupazione e gli ammortizzatori sociali.

23 marzo 2012

Anche il Credito Piemontese Arriva in Valle d'Aosta


Giovanni Del Crappo è il direttore generale del Credito Piemontese e territoriale del gruppo Credito Valtellinese, che mercoledì scorso ha inaugurato una propria filiale ad Aosta, di fronte al Palazzo regionale, in via Gramsci 50, all'angolo con via Festaz. Si tratta dello sportello numero 102 e del 14° Istituto di credito salito in Valle con l'intento di ampliare la raccolta. Del resto con la crisi anche le piccole piazze sono appetibili. E i valdostani, anche se con piccoli numeri, sono dei correntisi decisamente appetbili e affidabili. Già lo scorso aprile era sbarcata in Valle d'Aosta la Banca Popolare di Sondrio (leggi qui).

Con la nuova apertura il Credito Valtellinese annovera 194 filiali, a livello di Gruppo le filiali si attestano a 544.

Alessandro Mano su La Stampa di giovedì ci informa che il primo gruppo nella regione è Intesa Sanpaolo con 28 sportelli, seguito dalla Banca di credito cooperativo Valdostana con 22 e dall’Unicredit con 21 e ci fa pure sapere che nei prossimi mesi aprirà, ad Aosta in piazza Chanoux, il 103˚ sportello, quello della genovese Banca Passadore.

Sesta edizione di Rigenergia

Da sinistra Nicola Rosset, Augusto Rollandin e Ennio Pastoret
È stata presentata oggi, venerdì 23 marzo, l’edizione 2012 di Rigenergia, l’iniziativa organizzata dall’Assessorato delle attività produttive, dalla Camera di Commercio della Valle d’Aosta in collaborazione con COA Finaosta e Autoporto Spa, dedicata alle energie rinnovabili, risparmio energetico, efficienza energetica degli edifici e mobilità sostenibile.

La manifestazione, giunta alla sua 6° edizione, si svolgerà dal 25 al 27 maggio presso l’Autoporto di Pollein e vedrà ancora una volta imprese ed Enti pubblici presentare al pubblico che visiterà la tensostruttura, di 40 metri per 110 metri, il panorama dei prodotti e delle principali novità legate al mercato delle energie rinnovabili nelle sue differenti declinazioni.

Ampio spazio sarà dato alla parte didattica e all’interattività, che vedrà come grandi protagonisti gli allievi delle scuole valdostane, ma anche gli adulti che saranno coinvolti in alcuni divertenti giochi volti alla sensibilizzazione nei confronti del risparmio energetico. Particolare attenzione sarà infine rivolta anche ai professionisti, ai quali saranno destinate iniziative di formazione che prenderanno il via già nel mese di aprile, per concludersi nel periodo autunnale.

Importante novità dell’edizione 2012 sarà una mostra fotografica organizzata per celebrare l’Anno Internazionale dell’Energia sostenibile, ideata per fornire una lettura, in chiave fotografica e testuale, della realtà valdostana nel settore dell’energia e del suo sviluppo nel corso degli anni.
«Rigenergia – ha sottolineato il Presidente della Regione Augusto Rollandinha saputo negli anni ritagliarsi uno spazio di sempre maggiore visibilità. Oggi rappresenta, oltre che una apprezzata vetrina delle principali novità nell’ambito del risparmio energetico e delle energie rinnovabili, anche un’importante occasione di formazione per i professionisti del settore ed un momento di sensibilizzazione per le giovani generazioni nei confronti di un tema importante».

«Anche per l’edizione 2012 – ha evidenziato l’Assessore Ennio Pastoret – il panorama delle attività si presenta ricco e particolarmente eterogeneo. Oltre al tradizionale spazio fieristico nel quale non mancherà un’area istituzionale di oltre 400 mq, infatti, il programma prevede una serie di workshop e momenti formativi che da sempre rappresentano uno dei punti di forza della manifestazione. Dalla certificazione energetica BEAUCLIMAT all’edilizia sostenibile, dagli sviluppi della green economy ai progetti europei, Rigenergia si conferma come un importante momento di formazione, informazione e confronto per dare un contributo pratico e concreto alla sensibilizzazione verso una tematica così importante come quella dello sviluppo delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico».
«Questa manifestazione – ha aggiunto il Presidente della Camera di Commercio Nicola Rossetrappresenta l’ennesima dimostrazione della bontà del lavoro di squadra. Nel corso degli anni Rigenergia ha saputo crescere ed oggi ha probabilmente raggiunto il suo massimo livello di sviluppo per quanto concerne la formula organizzativa attuale. Proprio per questa ragione, ed in un’ottica di maggiore attenzione alla spesa, abbiamo cercato di ottimizzare i costi attraverso l’utilizzo di una struttura già presente sugli spazi interessati, abbiamo voluto dedicare spazi maggiori agli espositori mantenendo le stesse tariffe dello scorso anno, ed abbiamo cercato di mirare maggiormente la comunicazione, puntando sull’informazione telematica, sui portali di settore e sul volantinaggio nei grandi centri di distribuzione del Piemonte, oltre a mantenere gli spazi sulle testate locali. Si tratta di una scelta dalla quale contiamo di poter trarre dei primi spunti per avviare una riflessione congiunta e capire se e come apportare le necessarie correzioni per fare in modo che Rigenergia possa continuare ad essere uno dei più importanti appuntamenti del settore a livello nazionale».

Per saperne di più clicca qui.

Avviso: Rinviato Evento dedicato all'Export

La Camera di Commercio ha comunicato che a causa di problemi organizzativi l’evento “Il sostegno all’export: ICE, SACE e SIMEST insieme per il business delle PMI nel mondo” inizialmente previsto per il 28 marzo alle 14.30 è stato rinviato a data da destinarsi.

Vinitaly 2012: la Valdôtaine presenta i suoi tesori

Il sidro Maley
Il Saint Marcel, l’originale prosciutto crudo alle erbe di montagna, sarà presente, presso l’area riservata alla “La Valdôtaine” (Stand A3- Pad. 11), durante la 46° edizione di Vinitaly “Another love story in Verona”.

Il Saint Marcel accompagnerà le degustazioni dei prodotti La Valdôtaine, tra i quali il pregiato Sidro del Monte Bianco Maley di Gianluca Telloli, che si terrà dal 25 al 28 marzo nella zona fieristica di Verona.

Questo prosciutto viene prodotto da oltre 28 anni in Valle d’Aosta, seguendo l’antica ricetta paesana, riproposta dall’azienda La Valdôtaine. La qualità del prodotto è data dall’affinamento in quota e dal processo di aromatizzazione, effettuato con una miscela speciale di erbe, la cui ricetta segreta, viene gelosamente conservata in azienda.

La Valdôtaine presenterà anche due nuovi distillati figli del “terroir”.

Eau de l’enfer - BrandyBrandy il cui suggestivo nome di EAU DE L’ENFER (acqua dell’inferno) vuole sottolineare che è ottenuto da l’Enfer d’Arvier: vino intenso, dal sapore corposo tra i primi vini valdostani ad ottenere la Denominazione di Origine Controllata. La distillazione di questo nobile vino, un lento invecchiamento di oltre 30 mesi in barrique di rovere di Slavonia ha generato un brandy di caratteristiche organolettiche elevate con bilanciati sentori di liquirizia e prugna.

Vetera – Grappa riservaGrappa ottenuta da una selezione di vinacce della valle e quivi distillate in alambicchi di rame discontinui a vapore diretto. 18 mesi di riposo in piccole botti nella penombra delle antiche cantine rendono morbido e affascinante questo distillato generato dai vitigni guerrieri delle alpi. All'assaggio i sentori di liquirizia, pane tostato e legno in un'affascinante concerto di percezioni sensoriali.

22 marzo 2012

Il Corrado Gex sul filo del rasoio

Sul futuro dell'aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe ti consiglio la lettura dell'articolo del di oggi del Sole 24 dal titolo «Diciotto aeroporti sul filo del rasoio». Dove si parla del famoso piano nazionale che pone come necessaria la sostenibilità economica senza trasferimento di risorse pubbliche per la gestione entro tre anni. Una sostenibilità che non appare di certo dietro l'angolo. Anzi.

Consiglio Regionale (45): I Temi Economici dell'Ultima Seduta

Il vicepresidente del Consiglio Albert Chatrian
I temi economici dell'ultima seduta del 22 marzo.

Il gruppo Alpe ha presentato un'interrogazione a risposta immediata relativa alla nomina di Omar Vittone nel Consiglio di amministrazione della Società Raccordo autostradale valdostano (Rav).

Nell'ambito delle interrogazioni, la Consigliera Carmela Fontana, capogruppo del Partito Democratico, ha chiesto notizie circa il ripristino del collegamento aereo Aosta-Roma.


Il Vicepresidente del Consiglio Valle, Albert Chatrian, del gruppo Alpe, ha presentato un'interpellanza relativa alla mancata approvazione dell'accordo di programma per la realizzazione degli interventi riguardanti il nodo autostradale di Châtillon.

L'Assemblea regionale ha approvato all'unanimità il disegno di legge che modifica la normativa regionale in materia di promozione di una fondazione per la formazione professionale agricola e per la sperimentazione agricola e contributo regionale alla fondazione medesima.

L'Assemblea ha respinto con 22 voti contrari e 6 a favore (Alpe e PD) una mozione riguardante l'impegno per un rinnovo del management della Casa da gioco di Saint-Vincent, presentata dal gruppo Alpe.

L'Assemblea ha approvato, con 25 voti favorevoli e 4 astensioni (Alpe), una risoluzione presentata dal Popolo delle Libertà e sottoscritta dagli altri gruppi consiliari di maggioranza (Union Valdôtaine, Stella Alpina e Fédération Autonomiste), riguardante la situazione di emergenza tra piccole e medie imprese e sistema creditizio. 

21 marzo 2012

Anche la Maison Bertolin al Vinitaly 2012

Guido Bertolin nello stand allestito l'anno scorso
Anche quest’anno la Maison Bertolin di Arnad sarà presente all'Edizione numero 46 di VINITALY, che si svolgerà a Verona da domenica 25 a mercoledì 28 marzo. Il salumificio Bertolin avrà un suo stand nell’ambito della VI edizione di AGRIFOOD PADIGLIONE C – STAND 13 C.
Tra gli appuntamenti da segnalare la presentazione dei prodotti Bertolin agli operatori del settore e giornalisti che si terrà Mercoledì 28 marzo, dalle 12.30 alle 14.

Da segnalare che nei prossimi mesi inizieranno i lavori di ampliamento dello Scrigno dei Sapori, il punto vendita della Maison Bertolin. Agli attuali 250 metri quadri ne verranno aggiunti altri 150 nel piano seminterrato. I due livelli saranno collegati da scale e ascensore. «Questo ampliamento - spiega Guido Bertolin - ci permetterà di aumentare la gamma dei prodotti, facendo conoscere e promuovendo le nuove aziende nate in questi ultimi anni in Valle d’Aosta. I lavori dovrebbero terminare entro la fine dell'estate».

20 marzo 2012

Convention Gps Standard al Forte di Bard

Domani, mercoledì 21 marzo, dalle 13.30 alle 19 presso il Forte di Bard, si svolgerà la Hereafter Synergies Convention 2012, evento in occasione del quale la GPS Standard di Arnad (di cui questo blog ha scritto spesso) presenterà le sue ultime novità in materia di sicurezza. La convention inizierà con un intervento di benvenuto dell'Ingegner Pietro Capula, il fondatore dell'azienda.

Miglior Produttore di Vino Valdostano 2012: The winner is...

La famiglia Anselmet
The winner is. L'etichetta Anselmet (Giorgio e Renato) con 918 voti ha conquistato la piazza più alta del concorso  lanciato dal sottoscritto e dal blog Vino al Vino di Franco Ziliani dedicato al miglior produttore di vino valdostano del 2012. Un premio meritato da chi da sempre fa vino di qualità senza scendere a compromessi. Un successo rafforzato anche dalla grande partecipazione del popolo della rete al sondaggio.

Didier Gerbelle
Complessivamente i suffragi sono stati 2124 contro gli 880 dell'anno scorso (leggi qui), segno di un interesse crescente visto che la finestra per votare si è ampliata soltanto di una decina di giorni.

Ottimo risultato per  Didier Gerbelle che con i suoi 483 voti conquista il secondo posto e conferma, data la giovane età, il suo ruolo di promessa mantenuta tra gli encaveurs della piccola regione autonoma ai piedi delle Alpi.
Terza piazza per l'etichettà Frère Grosjean con 212 suffragi che si porta così a casa l'ultima coppa disponibile.

Quarta posizione per Elio Ottin con 78 voti, destinato a diventare un protagonista delle prossime edizioni. Seguono a 65 preferenze L'Atoueyo e a 59 la Crotta di Vegneron di Chambave, prima delle Cantine sociali.


I Grosjean

A 36 voti la Cave Coopérative di Donnas e a 29 Feudo di San Maurizio, che stranamente non bissano il buon risultato dell'anno scorso quando si piazzarono rispettivamente terza e seconda.


Seguono poi a 28 suffragi  Lo Triolet, a 27  la Cave des Onze Commune, a 26 La Kiuva di Arnad, a 25 l'Institut Agricole Régional, a 23 La Vrille, a 22 Maison Agricole D & D, a 19 Les Granges, a 18 Di Barrò e Nicola Rosset, a 15 la Cave Coopératives de l'Enfer e a 12 Marziano Vevey.

Fanalino di coda con 11 suffragi Château Feuillet.

Come ho già scritto l'anno scorso tutti i produttori che hanno partecipato al concorso, indipendentemente dal loro piazzamento,  meritano di essere presenti nella tua cantina. E se non conosci qualcuna di queste etichette potrebbe essere un'idea acquistarne una bottiglia e ampliare la tua conoscenza vitivinicola. Nel frattempo tieni d'occhio il blog perchè ti farò sapere tutte le news in merito alla premiazione dei primi tre classificati. Le coppe di ImpresaVda si preparano a trovare spazio in nuove cantine...

Che cosa ne pensi di come si è concluso il concorso? Qual è il tuo giudizio sull'esito del sondaggio? Lo spazio commenti è come sempre a tua disposizione.

19 marzo 2012

Turismo: Bilancio 2011 e Prospettive 2012



Si è svolta la scorsa settimana conferenza stampa di presentazione delle iniziative turistico-promozionali dell'assessorato del Turismo e del Piano operativo annuale dell'Office regional du tourisme (vedi il video).

Con circa 969mila arrivi e poco più di 3milioni 100mila presenze il bilancio 2011 dei flussi turistici in Valle d’Aosta si chiude positivamente.  
Sui mercati presidiati in modo continuativo dall’Assessorato si registra un progressivo apprezzamento della destinazione Valle d’Aosta: aumentano infatti le presenze e gli arrivi da Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Russia, Giappone, Francia e Svizzera. Sono in flessione, invece, i flussi degli italiani con un calo, in particolare, dei turisti provenienti dai territori più vicini.
Se sei appassionato di statistiche clicca qui.

Inutile dire che mi piacerebbe raccogliere le impressioni di qualche albergatore. Che cosa ha funzionato e che cosa no di quanto organizzato dalla Regione. E che cosa si dovrebbe fare?

18 marzo 2012

Un libro sul Dna Imprenditoriale

Ho appena terminato la lettura del libro dei professori  Federico Visconti e Guido Corbetta «Gli imprenditori. Il valore dei fatti». Una pubblicazione (140 pagine - costo 22 euro) inserita in una collana molto particolare dell'editore Egea, la SDA Bocconi School of Management, di cui entrambi sono docenti senior dell'area Stategia e imprenditorialità. Visconti come molti lettori sapranno è pure professore ordinario di Economia aziendale presso l'Università della Valle d'Aosta. Corbetta oltre ad essere professore presso l'Alberto Falck di Strategia delle imprese familiari presso la Bocconi è pure consigliere di amministrazione del Fondo italiano di Investimento, la più importante iniziativa italiana di private equity.

Con Visconti la conoscenza è già da tempo consolidata e a lui debbo la prefazione della pubblicazione redatta in partenrship con l'amico docente Carmine Garzia.

Nella seconda di copertina gli autori così descrivono la loro opera: «Di fronte ai cambiamenti epocali che stanno investendo il sistema economico, l'Italia non ha grandi alternative: deve favorire la crescita di persone in grado di innovare, di proiettarsi sui mercati internazionali, di catturare le opportunità che si presentano anche nei periodi di difficoltà, di mobilitare energie verso obiettivi ambiziosi. In poche parole, ha bisogno di imprenditori, risorsa oggi più che mai fondamentale per lo sviluppo economico. Ma di che profilo? Con quali caratteristiche? E come creare le condizioni di contesto che ne liberino a pieno il potenziale? Il libro prova a dare delle risposte, guardando avanti e fissando un orizzonte simbolico di riferimento, il 2020. Fa emergere il patrimonio di idee, di attitudini, di abilità che occorre tutelare. Identifica le strade da percorrere, i vincoli e le resistenze al cambiamento da superare. Sollecita il contributo di tutti gli attori che, a vario titolo, lavorano al fianco degli imprenditori. Cerca di trasmettere quel senso della sfida e quell'orientamento ai fatti di cui gli imprenditori sono autorevoli testimoni».

Tutto vero. Io però aggiungerei che il libro è uno stimolante viaggio in tutto ciò che costituisce il Dna imprenditoriale. E' un'opera che pur invitando a fare nuovi passi avanti trasmette una enorme fiducia nell'imprenditore e dà il giusto valore al cammino fatto. E' una sorta di check-in per verificare se si ha con sè tutto ciò che serve per un nuovo viaggio. Ne consiglio la lettura (e ovviamente l'acquisto) a tutti gli imprenditori in ascolto...

ops...mi dimenticavo di segnalare l'illustre prefazione di Dario di Vico del Corriere della Sera.

17 marzo 2012

Delibere di Giunta: Segnalazioni per le Aziende (144): 11,3 milioni per i Mutui prima casa

PRESIDENZA DELLA REGIONE

Buoni formativi per la ricerca
A seguito dell’aumento delle richieste da parte di giovani neolaureati valdostani, l’Esecutivo ha deciso di rifinanziare, con un impegno di 490 mila euro, il Bando ricerca FSE 2011-2012, destinato all’erogazione di borse e buoni formativi per la ricerca.

Rav: le nomine della Regione
E’ stato confermato Pierluigi Marquis in qualità di presidente e sono stati nominati Francesca Ansaldo e Omar Vittone quali consiglieri, rappresentanti della Regione, nel Consiglio di amministrazione della R.A.V. – Raccordo Autostradale Valle d’Aosta, per la durata di un triennio. Sulla strana nomina di VIttone dirigente dell'ex-Gladio merita di essere letto l'articolo di Stefano Sergi ogi su La Stampa (qui la versione on line).

Legge su Inva e Comunitaria
E’ stato deliberato di sottoporre all’esame del Consiglio regionale due disegni di legge: uno per apportare modifiche alla legge costitutiva della Società INVA, l’altro sulle Legge comunitaria regionale 2012per l’adempimento degli obblighi della Regione derivanti dall’appartenenza alla Comunità europea.

AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI

Arev: smaltimento carcasse
Con un impegno di spesa di 310 mila euro, l’Esecutivo ha adottato il programma, per l’anno corrente, per il servizio di rimozione, ritiro, trasporto e smaltimento delle carcasse di animali morti in azienda presentato dall’AREV-Association Régionale Eleveurs Valdôtains.

 
ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Trasferimento tecnologico
Nell’ambito del Programma FESR Competitività regionale, è stata deliberata l’attuazione di interventi di animazione territoriale di carattere economico per il periodo 2012-2015 e 226 mila euro sono stati destinati alla Chambre Valdôtaine per il sostegno, a tal fine, alle attività di trasferimento tecnologico e alla cooperazione tra imprese e tra il sistema produttivo e quello della ricerca.
Bando per le Unità di Ricerca
L’Esecutivo ha perfezionato il testo del Bando per la creazione e lo sviluppo di Unità di ricerca, nell’ambito dei Programmi FESR Competitività regionale e FSE Occupazione, e ha messo a disposizione per il suo finanziamento l’ulteriore somma di 800 mila euro.
Disciplina acconciatore
E’ stato deciso di sottoporre all’esame del Consiglio regionale la proposta di disegno di legge sulla Disciplina dell’attività di acconciatore.
BILANCIO, FINANZE E PATRIMONIO
Sospensione mutui
Per dare attuazione all’accordo per le nuove misure per il credito alle PMI, che permette la sospensione dei finanziamenti e l’allungamento dei piani di ammortamento dei mutui a medio-lungo periodo, sono state individuate le leggi regionali di incentivazione alle quali estenderne l’applicazione.


OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

11,3 milioni per il Mutuo prima casa
La Giunta regionale ha approvato un ulteriore stanziamento di 11 milioni 301 mila euro destinato al finanziamento delle domande di mutuo prima casa presentate nel 2011.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI
Nuove disposizioni in materia di saldi
L’Esecutivo ha deliberato di sottoporre all’esame del Consiglio regionale il disegno di legge concernente nuove disposizioni in materia di attività commerciali, modificando in particolare le date di svolgimento delle vendite di fine stagione.I saldi invernali potranno iniziare tre giorni dopo l'Epifania.

Sottoscrizione capitale sociale Chamois Impianti
La Giunta regionale ha dato mandato alla Finaosta per la sottoscrizione di nuovo capitale della Società Chamois Impianti, per un importo di 20 mila euro.

Al Vinitaly la Crema Cuvée Bois Les Crêtes

La devozione al territorio della Famiglia Charrère,  proprietaria dell’azienda Les Crêtes e la sapienza scientifica del farmacista valdostano Andrea Nicola, si sono unite nella creazione della Crema idroristrutturante Cuvée Bois dalle note proprietà antiossidanti dell’uva.
Lunedì 26 marzo, dalle 11 alle 17 all’interno dello Stand di Spirito Divino nel PAD 3, Area E5 di Vinitaly 2012 di Verona, si terrà l’anteprima espositiva della Crema Cuvée Bois. Un rilassante trattamento viso della durata di quindici minuti sarà riservato a tutti gli ospiti, grazie alla presenza di un’esperta estetista.


La formula della Crema Cuvée Bois sfrutta le caratteristiche antiossidanti dell’uva, e rappresenta un cosmetico naturale realizzato con materie prime biologiche arricchite dall’efficacia cosmeceutica di principi attivi, sempre naturali, isolati e sviluppati in laboratorio con le più avanzate tecnologie. La sinergia funzionale delle uve Chardonnay Cuvée Bois dell’omonimo vino di Les Crêtes, il nutrimento dei vinaccioli anti radicali liberi e del miele, insieme all’effetto tonificante dell’acqua di rosa sono alcuni degli ingredienti che hanno contribuito alla creazione di un cosmetico ispirato al mondo del vino dalla delicata texture e dal profumo inebriante.
 
 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web