21 giugno 2013

Prosegue il rinnovamento della Casa da gioco di #Saint-Vincent

Saint-Vincent si ispira alle case da gioco di Macao e Las Vegas
Nell’ambito dei lavori di realizzazione del Saint-Vincent Resort & Casino, è stata inaugurata il 21 giugno una nuova area al primo piano del Casinò valdostano, dedicata a chi ama i giochi da tavolo e i massimali di puntata più alti, come la clientela titolare della Tessera VIP. 

Dopo la creazione di un nuovo imponente ingresso, con servizi di Accoglienza, Guardaroba, Customer Care, Segretariato e Ufficio Clienti, area espositiva  e ampia area dedicata al Merchandising; dopo l'avvio della ristrutturazione del primo piano e l'apertura del Lounge Bar, per pause di relax dal gioco, ora la riprogettazione del Casinò valdostano, sul layout dello Studio Lissoni Associati di Milano, volge al termine. 

«Ambienti moderni e di design, tecnologie all'avanguardia e concept di giochi sempre più tailor made,  - si legge in una nota - secondo la scuola delle case history di successo a livello mondiale - Las Vegas e Macao - rilanciano il Casinò di Saint-Vincent sulla scena dei più apprezzati luoghi di entertainment». 

Il processo di rinnovamento proseguirà anche nei mesi estivi. Verrà ultimato il primo piano, che ospiterà tutta l’offerta di gioco tradizionale, per poi procedere con il piano terreno, dove sarà realizzata una nuova poker room, con disponibilità di circa 40 tavoli. 

Nel piano dello Studio Lissoni del Saint-Vincent Resort & Casino, completano l'offerta  strutture ricettive di massimo livello – il Parc Hotel Billia, inaugurato in agosto 2012 (119 camere con suite) e il Grand Hotel Billia, che aprirà in autunno; i ristoranti del Resort, il Centro Congressi Billia (con una capacità di 1000 persone, dotato di 7 sale, di cui una con 600 posti, e di due aree espositive) e il Centro Benessere da 1700 metri quadri, disponibile a fine 2013; la piscina all'aperto, un Parco di alberi secolari e un orto botanico. 

2 commenti:

Fabrizio Favre on 2 luglio 2014 20:45 ha detto...

Mini-aggiornamento Ansa

Casinò S.Vincent migliore per andamento
Lieve calo fatturato compensato da crescita servizi alberghieri
18:55 - 02/07/2014

(ANSA) - SAINT-VINCENT (AOSTA), 2 LUG - "L'andamento della casa da gioco di Saint-Vincent la colloca come migliore sul mercato nazionale". E' quanto si legge in una nota del casinò de la Vallée di Saint-Vincent nella quale si fa il bilancio sul primo semestre 2014. "La quota di mercato di Saint-Vincent - è precisato - è salita al 22,26% aumentando del 4,2% dalla data di ultimazione della ristrutturazione". Il fatturato semestrale del casinò ammonta a 33,6 mln (-0,42%), quello dei servizi alberghieri a 1,9 (+2,58%).

Fabrizio Favre on 2 luglio 2014 20:47 ha detto...

Altro aggiornamneto. Nota di Alpe.

Casinò di Saint Vincent: il segno “+” rimane un miraggio
A fine giugno gli introiti lordi calano di 142.000 euro rispetto al primo semestre del disastroso 2013
L'amministratore unico Luca Frigerio aveva previsto per il 2014 un aumento del 11%. L'ennesima bufala.
La situazione è drammatica: inderogabile la sostituzione di tutta la dirigenza

A pochi giorni dalla presentazione del bilancio 2013 della Casa da Gioco di Saint-Vincent, i dati definitivi del primo semestre sono ancora in rosso, con gli introiti lordi che registrano un negativo di 142.000 euro rispetto allo stesso periodo del 2013, anno disastroso per il Casinò. Non si vede alcuna via d'uscita. I lavori di ristrutturazione della Casa da Gioco e dell'Hotel Billia sono terminati a fine 2013. Da tempo, dunque, tutto dovrebbe girare a pieno regime per concretizzare le previsioni dell'amministratore unico, che nell'audizione in quarta commissione, il 18 febbraio scorso, davano un consistente segno positivo nel 2014. Ma al giro di boa del primo semestre, le cose vanno addirittura peggio dello scorso anno, quando i cantieri erano ancora aperti. Il Governo regionale non può stare alla finestra, in attesa degli eventi. Ormai, è inderogabile la sostituzione di tutta la dirigenza, palesemente inadeguata a guidare una macchina costosa che è stata messa a punto per correre e non per arrugginire ai box. Sono necessarie menti e idee fresche e persone capaci affinché un bene pubblico di inestimabile valore torni a fare da traino all'economia valdostana.

Albert Chatrian

 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web