17 novembre 2012

Liquidazione di #Aostafactor: la strategia mi sfugge


Come segnalato da Aostasera (riprendendo un articolo di Giancarlo Telloli, consigliere di amministrazione in quota Stella Alpina, su La Voce) Finaosta intende mettere in liquidazione Aostafactor pur in presenza di conti specchiati. 

Mi riprometto di fare quattro chiacchiere con Jean Claude Mochet, l'attuale presidente, magari anche in diretta a ImpresaVda su Radio Proposta in Blu, per comprendere meglio i contorni della vicenda, tuttavia confesso un istantaneo sconcerto per una  «scelta strategica» che davvero mi sfugge. Senza contare che quando si ha a che fare con enti vigilati da Banca d'Italia con certi volumi d'affari non si tratta di certo di una passeggiata avviare una simile operazione.

Se l'obiettivo è fare cassa (c'è pur sempre in ballo un patrimonio netto di 26 milioni di euro, ma dipende anche da come si attua la liquidazione) non ci sono forse altre società da cui si potrebbe ricavare buoni introiti? E dove la quota della Regione si rivela poco efficace?

Sarà che forse pecco di «vision»? 

1 commenti:

Fabrizio Favre on 19 novembre 2012 22:24 ha detto...

Su Aostasera Cilea spiega la messa in liquidazione di Aostafactor

http://www.aostasera.it//articoli/2012/11/19/24736/aosta-factor-in-liquidazione-cilea-decisione-legata-a-nuove-normative-banca-ditalia

 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web