31 ottobre 2013

Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (224): Bilancio in Consiglio regionale


PRESIDENZA DELLA REGIONE

Patrizia Diémoz alla guida dell'Arer
La Giunta regionale ha nominato Patrizia Diémoz in qualità di presidente del Consiglio di amministrazione dell’Azienda regionale per l’edilizia residenziale.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, ENERGIA E POLITICHE DEL LAVORO

Stanziamento Fiera di Sant'Orso
E’ stato erogato un primo stanziamento di 46mila 500 euro al Comitato organizzatore per la 1014ª Fiera del legno di Sant’Orso di Donnas, in programma domenica 19 gennaio 2014.

BILANCIO, FINANZE E PATRIMONIO

Bilancio in Consiglio regionale
L’Esecutivo ha deliberato la proposta al Consiglio regionale dei disegni di legge concernenti la legge finanziaria e il bilancio della Regione per il triennio 2014/2016 a cui dedicherò un post nei prossimi giorni.


TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI

Accordo con Trenitalia
La Giunta ha deliberato la prosecuzione, per l’anno 2013, dell’Accordo con Trenitalia per l’erogazione dei servizi commerciali complementari al trasporto ferroviario nella regione (biglietterie e agevolazioni tariffarie), prevedendo un impegno di spesa di 504mila euro.

Infomobilità
E’ stata adottata la bozza di convenzione tra la Regione e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per definire l’interscambio dei dati sul traffico e l’avvio della sperimentazione delle relative modalità e procedure, nell’ambito del progetto Infomobilità del nord-ovest, a valere sul Programma attuativo regionale FAS 2007/2013.

10 commenti:

giancarlo borluzzi ha detto...

Sono in trepida attesa. Buon lavoro "chiarificatore". Decimi di riparto nel 2013 e percentuale dell'iva da importazione ricevuta nel 2013 rispetto a quella stabilita nel 2010.

Fabrizio Favre on 1 novembre 2013 15:36 ha detto...

L'Iva ormai è un ricordo. Dal 2011 ad oggi il forzato contenimento della spesa è stato pari a 335 milioni a cui si aggiungono altri 197 milioni nel 2014. Dal 2009 al 2014 passeremo da 1629 milioni a 1077 di previsione di spesa.

giancarlo borluzzi ha detto...

Inconcepibile. I dati preindicati servono a colpire chi è superficiale, chi non lo è vorrebbe conoscere i decimi di riparto nel 2013 alla Valle e quale decurtazione percentuale l'iva ha avuto nel 2013 (sparita? Dubito, in caso affermativo chiedo conferma del pensiero di FF in merito). I dati sopra forniti sono rinvenibili dappertutto, ma non rendono chiara l'entità dei tagli. Bisogna dire che nel 2013 la Valle riceve x/10 di ogni tassa e che l'iva da importazione, stabilita, poniamo, in k milioni nel 2010, è invece di euro w milioni nel 2013. Questo sarebbe il contenuto di un articolo da blog economico; non lo è l'elencazione di quanto già riportano LaStampa e l'Ansa regionali. Il bilancio dello Stato ammonta a 800 miliardi (+ o -). Quanti decimi a ogni regione nella voce trasferimenti centro-periferia? Girare attorno mostra l'essere imbarazzati a scrivere che i decimi di riparto alla Valle sono tanti, che non permetterebbero allo Stato di funzionare se ogni regione ricevesse altrettanti decimi di ogni tassa sul suo territorio prodotta, che la Valle ha un trattamento privilegiato rispetto ad altre regioni. Favre non ha l'obbligo penale/civile di rispondere, ma non facendolo si colloca a difesa dei padroni del vapore che sanno bene come i minus habens sono colpiti dal termine milione, mentre la verità sui trasferimenti risulta solo dai decimi che lo Stato assicura alle varie regioni.

Fabrizio Favre on 4 novembre 2013 23:10 ha detto...

Dal Bilancio regionale. Le cifre in sequenza riguardano gli anni 2014, 2015 e 2016. Come avevo già detto la quota sostitutiva dell'Iva da importazione è in forte calo nel triennio e di certo inferiore rispetto ad una decina di anni fa.

Titolo 1 TRIBUTI PROPRI E GETTITO DI TRIBUTI ERARIALI

Macro area 1 ENTRATE DELLA REGIONE
10 TRIBUTI PROVINCIALI 9.400.000,00 9.500.000,00 9.600.000,00

20 TRIBUTI REGIONALI 116.370.000,00 117.270.000,00 118.170.000,00

30 TASSE DI CONCESSIONE 8.289.696,00 8.389.696,00 8.489.696,00

40 ALTRI TRIBUTI 40.304,00 40.304,00 40.304,00

TOTALE CATEGORIA / AREA OMOGENEA 1 134.100.000,00 135.200.000,00 136.300.000,0

Titolo 1 TRIBUTI PROPRI E GETTITO DI TRIBUTI ERARIALI

Macro area 1 ENTRATE DELLA REGIONE
10 IMPOSTE ERARIALI SUL REDDITO E PATRIMONIO 526.300.000,00 533.769.000,00 541.301.000,00

20 IMPOSTE E TASSE ERARIALI SUGLI AFFARI 266.500.000,00 269.895.000,00 273.190.000,00

30 IMPOSTE ERARIALI SULLA PRODUZIONE, SUI CONSUMI 225.100.000,00 232.212.000,00 235.324.000,00

E LE DOGANE, MONOPOLI E LOTTO
40 ENTRATE SOSTITUTIVE 7.000.000,00 7.100.000,00 7.200.000,00

50 QUOTA SOSTITUTIVA IVA DA IMPORTAZIONE 70.400.000,00 27.346.000,00 23.361.000,00

60 ALTRE ENTRATE DI TRIBUTI ERARIALI 15.600.000,00 15.800.000,00 16.000.000,00

TOTALE CATEGORIA / AREA OMOGENEA 2 1.110.900.000,00 1.086.122.000,00 1.096.376.000,00

giancarlo borluzzi ha detto...

Non è una risposta al quesito riguardante i decimi. Però c'è l'evidenziazione della bugia di FF, che prima afferma essere l'iva solo un ricordo , poi elenca dati che lo contraddicono...

Fabrizio Favre on 5 novembre 2013 10:56 ha detto...

@Borluzzi
Quando io parlo di Iva intendo ovviamente l'Iva da importazione. Su questo almeno siamo d'accordo?

Fabrizio Favre on 5 novembre 2013 11:04 ha detto...

@Borluzzi
Ho trovato una tabella che dovrebbe risolvere (spero) i suoi dubbi. Ma dovrà comprarsi una copia del Corriere della Valle in edicola venerdì per leggerla...
Preciso che risolvere i suoi dubbi non vuol dire dare ragione ai "piagnistei". Cosa che non ho mai fatto. Da tempi non sospetti sostengo che bisogna entrare in una reale logica di federalismo fiscale. Almeno questo (visto che ha seguito attentamente il blog) dovrebbe concedermelo...

giancarlo borluzzi ha detto...

L'iva da importazione è un ricordo, FF 1/11 ORE 15,56. Ma FF alle 24.10 del 4/11 scrive altro.
Cosa c'entra la replica di FF alle ore 10.56 del 5 novembre?

giancarlo borluzzi ha detto...

Questo "carteggio" in luogo del tutto improprio tra FF e me avrà un seguito nel mio libro sulla VdA: ma il Direttore dovrà comprarselo per leggerlo. Riporterò, quale dimostrazione dell'inesistente volontà di fornire dati che urterebbero quel Palazzo che FF non deve "disturbare" credo per disposizioni superiori, il fatto, qui evidentissimo, di chiedere io più volte la traduzione in percentuali dell'Iva da importazione non più riconosciuta nel 2013 rispetto a quanto stabilito con Calderoli nel 2010 e (seppure in decimi, essendo tale la prassi)di tasse in VdA prodotte e non trasferite nel 2013anche se i decimi di riparto alla regione dovevano essere dieci.
Sul Corriere preindicato non c'è altro che un'elencazione di milioni che devono colpire le persone superficiali che votano per il Palazzo. Il copia-incolla della mia sacrosantissima richiesta con le orecchie da mercante di FF, che certo ha capito la mia richiesta ma non l'ha potuta soddisfare, è uno spaccato regionale ancora più probante se si considera l'area di riferimento del Corriere e di questo blog.

Fabrizio Favre on 10 novembre 2013 22:37 ha detto...

@Borluzzi
Onorato della citazione. Aggiungo comunque che quando sbaglio lo faccio in solitaria.
Chiarisco per lo meno ad uso degli altri lettori di ImpresaVda la questione dell'Iva da importazione: il trasferimento sostitutivo dell'iva di importazione inizialmente era a cifra fissa indicata (480 md di lire). Ora è stato smantellato, con una riduzione secca iniziale (a memoria mi pare il 70%) che diventa totale nel 2017.

Sul resto avendo indicato in vari commenti sia l'ammontare delle entrate dell'ultimo bilancio (Irpef and c.), sia in quali casi ci siano i 9 e i 10 decimi, sia quanto verrà ridato allo Stato tra il 2013 e il 2016 e (tabella sul Corriere) e cioè 110,5 nel 2013, 196,7 nel 2014, 203,8 nel 2015 e 203,8 nel 2016 mi sembra di aver garantito dati utili all'analisi e probabilmente se ne accorgerà pure lei nella stesura della sua pubblicazione.

 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web